Sinossi

La prima copertina di "Come un'eclissi solare"

L’immagine usata per la copertina della prima versione del testo in self-publishing.

Come un’eclissi solare, scritto in prima persona e al tempo presente, descrive l’incontro di una persona tornata a Roma per andare a trovare i genitori e la sorella per le vacanze natalizia dopo un’assenza di diversi mesi. Di fatto il protagonista, il cui nome volutamente non compare mai nel testo, vive a Londra.

Il primo capitolo tratta del suo approcciarsi a una città abbandonata per motivi culturali e di lavoro, finché il protagonista non vede, seduto a un bar vicino a lui, un amico di nome Alberto con cui non si incontra da diversi anni. Questa situazione porta al cuore della storia, che è di fatto un intreccio tra flashback e considerazioni sul presente. Il tutto si svolge in un arco narrativo di circa 30-40 minuti. Le varie rimembranze danno spunto a dverse considerazioni di carattere introspettivo, sociale, psicologico. L’ambiente analizzato è quello universitario, con diversi approfondimenti di alcune problematiche generali.

Altre tematiche importanti sono quelle dello sviluppo personale dall’adolescenza alla maturità; della difficoltà nel mantenere i rapporti di amicizia e di coppia; del tradimento; della perdita di sé; del ricordo e della dimenticanza.

C’è di fatto un solo protagonista, laddove il resto dei personaggi viene rievocato tramite flashback e considerazioni. Le descrizioni fisiche e caratteriali vengono fatte in modo indiretto, tramite il soliloquio del protagonista. Altresì, gli eventi accaduti e ricordati non sono collocati temporalmente, ma si può arrivare a stabilire delle date sulla base di alcuni indizi come film o canzoni presenti nel testo. Si può arrivare a stabilire che il ricordo più vecchio risale al 1994, mentre quello più recente è intorno al 2010. La storia è dunque ambientata in un futuro prossimo, e il protagonista ha circa 34 anni.

L’origine del titolo di Come un’eclissi solare

Il titolo del romanzo rimanda a una parte avanzata del testo, in cui il rapporto fra il protagonista e il suo amico Alberto vengono paragonati a una eclissi solare:

Come un’eclissi solare, per un lungo tempo i nostri astri si sono avvicinati e poi sovrapposti, e i corsi di pensiero armonizzati pacificamente e splendidamente a tal punto da non poter quasi più distinguere l’uno dall’altro – poi, improvvisamente e ineluttabilmente, quasi una prosecuzione naturale degli eventi, le nostre luci hanno vacillato, la corona solare, superba e maestosa, ha lasciato spazio, incrinandosi, a un fascio fuori posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *